PANASONIC PRESENTERA' A ISE 2016 UNA NUOVA SERIE DI DISPLAY BASATI SU PIATTAFORMA OPEN SOURCE SOC

Panasonic si appresta a lanciare una nuova serie di display basati su piattaforma open source SoC (System on a Chip) per applicazioni di digital signage in ambito retail.

In arrivo sul mercato a partire da aprile 2016, la serie AF1 si distingue per facilità d'uso, affidabilità ed espandibilità; integra la piattaforma OpenPort™ basata su Android™ e HTML5, processore quad-core da 1GHz, 1 GB di RAM e 8 GB di memoria interna. La nuova serie, che verrà presentata in anteprima a ISE, rappresenta un'ottima alternativa ai costosi sistemi esterni "Wintel", che richiedono oltretutto cablaggio, supporti aggiuntivi ed installazione.

I nuovi display, dotati di una cornice da 6,3 mm, saranno disponibili in tre modelli, da 42, 49 e 55 pollici. Tutte e tre le versioni permettono un utilizzo continuo 24/7 con la flessibilità di orientamento, sia orizzontale che verticale, dei dispositivi. Il pannello IPS da 500 cd/m2 assicura un'eccellente visibilità fuori asse; inoltre è possibile installare i dispositivi anche con un'inclinatura fino a 45 gradi, in avanti o indietro.

Enrique Robledo, European Marketing Manager Panasonic, ha affermato: "La serie AF1 ha ottenuto da Google la certificazione che abilita le aziende di software alla creazione di app specializzate per il digital signage ed altre applicazioni. Ciò significa per l'utilizzatore il vantaggio di poter usufruire sui dispositivi di una serie di app certificate, installandole da remoto direttamente dall'app server di Panasonic oppure aggiungendole in locale utilizzando una chiavetta USB o schede micro SD. I software partner che stanno sviluppando specifiche app per la piattaforma Open Source di Panasonic verranno annunciati non appena le loro app saranno disponibili".

Un lettore multimediale integrato e la funzionalità Wi-Fi® contribuiscono a ridurre notevolmente la complessità di cablaggio e permettono di evitare l'utilizzo di lettori esterni per la riproduzione di video e foto.

L'API (Application Programming Interface) aperta, che contraddistingue la nuova serie, consente agli utenti di controllare e gestire i display anche tramite software di terze parti, sulla piattaforma open.

“La piattaforma OpenPort™ offre alle aziende l'opportunità di personalizzare e aggiornare i contenuti che desiderano mostrare al pubblico con estrema facilità, con la serenità di poter adattare in futuro la comunicazione in base alle mutevoli esigenze commerciali. Una qualità delle immagini eccellente, unita alla comprovata affidabilità che caratterizza tutte i sistemi Panasonic, rendono la nuova Serie AF1 una soluzione all-in-one, assolutamente conveniente e ideale per un digital signage di effettivo impatto sull'utente finale", ha aggiunto Enrique Robledo.

Ha dichiarato Daniela Karakaci, Product Manager Italia per Panasonic VSS BU: "Con la nuova serie AF1 siamo certi di fornire al settore soluzioni altamente sofisticate che, al contempo, garantiranno, grazie alla piattaforma SOC, l'opportunità di attuare campagne di digital signage altamente strutturate, efficaci con contenuti sempre aggiornati in tempo reale. Non vediamo l'ora di mostrare i nuovi display in occasione di ISE 2016, in cui sarà possibile averne un'anteprima visitando lo stand Panasonic".

Panasonic sarà presente a ISE 2016, Amsterdam RAI, dal 9 al 12 febbraio 2016,  presso padiglione 1-H20.

Per maggiori informazioni sulla gamma Panasonic Visual System Solutions, visitate: http://business.panasonic.it/sistemi-visuali