• Proiezioni brillanti per Country Bank

Proiezioni brillanti per Country Bank

Nel 1939, i Bearsted, proprietari di Upton House, hanno abbandonato la villa di famiglia presso Banbury e vi hanno trasferito la banca che possedevano. 

A fronte della necessità di proteggere il personale e le risorse dalle incursioni aeree su Londra, la banca M. Samuel & Co. si è installata ad Upton House – con annessi e connessi – per l'intera durata della seconda guerra mondiale.

Il 7 marzo 2015 è stata inaugurata una mostra che celebrava l'accaduto.

"Banking for Victory", questo il titolo patriottico dell'esposizione, segna il momento della trasformazione completa di Upton House, e invita i visitatori a partecipare agli eventi della guerra, facendo un passo indietro nel tempo per presentare la vita quotidiana e il lavoro del personale della banca nel nuovo ambiente.

Ad esempio, nella galleria lunga, accanto alle scrivanie e alle macchine da scrivere si possono ammirare i dipinti antichi e la collezione di porcellane pregiate, proprio come se si fosse ancora negli anni 1940. Con l'occasione della mostra, sono state aperte nuove sale e nei giardini hanno trovato spazio reperti pittoreschi della seconda guerra mondiale, in modo da assicurare al pubblico un'esperienza più autentica e completa di ciò che accadde quando persone comuni presero possesso di questo luogo straordinario.

Panasonic ha contribuito efficacemente a vivacizzare l'esposizione, fornendo proiettori e display ad alta risoluzione che aggiungono interattività, atmosfera e movimento alla nuova mostra di Upton House. Grazie alla tecnologia Panasonic, è molto più semplice per i visitatori immaginare come deve essere stato vivere e lavorare nella banca, durante la guerra.

Rachael O’Connor-Boyd, responsabile delle collezioni di Upton House, commenta: “La guerra ha fatto da sfondo alla storia di un gruppo di persone comuni che si sono trasferite da Londra per vivere e lavorare ad Upton. La collaborazione con Panasonic ci ha consentito di esporre nel modo migliore i risultati delle nostre ricerche e far rivivere le storie di tutte queste persone.  

Oggi ormai tutti i siti protetti dal National Trust devono riscuotere in misura crescente l'interesse delle famiglie, pertanto è essenziale che le nostre strutture e collezioni coinvolgano un folto pubblico con contenuti video e applicazioni interattive. È ugualmente importante raggiungere questo obiettivo in modo appropriato, ovvero senza interferire con il resto dell'esposizione. Utilizzando proiettori a laser siamo riusciti non soltanto a mantenere un'atmosfera calma e riflessiva, ma anche a introdurre una drammaticità particolarmente intensa, con un realismo e su una scala impossibili senza il contributo di Panasonic.” 

L'ambizione di una proiezione senza soffitto

La sala da pranzo familiare oggi è adibita a ingresso e subito crea un effetto entusiasmante. La dichiarazione di guerra di Nevill Chamberlain si alterna a vecchie riprese degli studi cinematografici Pathé, in una proiezione sul soffitto ornato da antiche decorazioni.

Un risultato del genere è stato ottenuto utilizzando un PT-RW630 Panasonic, il primo proiettore DLP da 1 chip al mondo con sorgente di luce laser, e un obiettivo ultra-short throw ET-DLE030. Entrambi i dispositivi sono stati capovolti e nascosti nel caminetto, per creare una proiezione di 10 m di larghezza sul soffitto della sala. Nel flusso delle immagini, spicca l'evocazione delle nuvole nel cielo, in tempo di guerra, che si intravedono oltre un tetto danneggiato da un raid aereo.

"Con la proiezione sul soffitto, volevamo suscitare una reazione nel pubblico che, al suo ingresso nella sala, non capisce da dove vengono le immagini, né sa cosa aspettarsi. Siamo orgogliosi di esserci riusciti", aggiunge Rachael O’Connor-Boyd.

Proiezione sul letto a baldacchino

Nella galleria lunga, un touchscreen interattivo restituisce vitalità ai resoconti delle operazioni di M. Samuel & Co. a supporto dell'impegno bellico. Il touchscreen da 50” LFB70 riconosce simultaneamente il tocco di sei dita.

L'azienda incaricata dell'allestimento, Arty Bon Bon Design, ha posizionato il dispositivo su una scrivania d'epoca, con pannellature in legno, per armonizzare la tecnologia con il resto dell'ambiente.

Sempre per evitare stonature, sul letto a baldacchino di Lady Bearsted è stato installato un proiettore, utilizzato per la retroproiezione di contenuti video sulle vicende della proprietaria di Upton durante la guerra; lo schermo è una coperta appesa alla cornice esterna del baldacchino stesso.

Nella sala guardaroba adiacente, un altro proiettore a laser, modello PT-RW330, presenta con toni realistici e avvincenti il lavoro di Lord Bearsted come Special Operations Executive.  

Una proiezione semplicemente perfetta

Nella sala della quadreria di famiglia, il proiettore con sorgente di luce laser PT-RZ670 Panasonic da 6.500 lumen e l'obiettivo ultra-short throw ET-DLE030 vengono utilizzati per creare una proiezione da 17 m su una coperta di ciniglia stesa nell'area della finestra a bovindo.

Il contenuto ricorda gli eventi della famiglia dopo la guerra.  Rachael O’Connor-Boyd afferma: “La sala della quadreria rappresenta la conclusione naturale della visita ad Upton House. Quando raggiunge questo ambiente, il pubblico si è lasciato talmente coinvolgere dai contenuti video che desidera sapere cosa è accaduto alla famiglia dopo la guerra – anche perché, spesso, si tratta di un vero e proprio coinvolgimento emotivo".

Il cinema di Upton House

Infine, nel giardino è stato installato un proiettore ibrido a LED/laser PT-RZ370, con un grande schermo, per creare un autentico cinema del periodo bellico.

Grazie all'elevata luminosità del proiettore, le riprese degli studi Pathé possono coinvolgere i visitatori di ogni età persino in pieno giorno.  

Banking for Victory è solo un esempio di come Panasonic, collaborando con il National Trust, stia riportando alla vita le ville d'epoca nel Regno Unito e offrendo ai visitatori un'esperienza indimenticabile. Inoltre le tecnologie rinnovabili e a risparmio energetico di Panasonic consentono al National Trust di perseguire una strategia orientata a un modo di operare più sostenibile ed ecologico.