• Proiezioni di un futuro luminoso al palazzo di Praga

Proiezioni di un futuro luminoso al palazzo di Praga

La 13° edizione della Quadriennale di Praga, il prestigioso festival europeo dedicato all'architettura e alla progettazione di scenografie teatrali e per eventi, si è svolta dal 18 al 28 giugno 2015. La Backstage Academy ha partecipato alla Quadriennale praghese in rappresentanza del Regno Unito, su incarico della Society of British Theatre Designers.

L'esposizione ha presentato esempi di videomapping straordinari e più che mai attuali, oggi che questa tecnica si sta diffondendo largamente nelle scenografie teatrali, operistiche e dei musical, con effetti molto superiori a quelli della semplice proiezione.

La Backstage Academy è un'organizzazione di formazione molto nota nel Regno Unito per il suo importante contributo al settore degli eventi live. Svolge un ruolo essenziale nella formazione dei progettisti creativi del futuro, offrendo corsi mirati al conseguimento di un diploma, oltre a percorsi più brevi e a programmi di training su misura per studenti, professionisti esperti e gruppi di addetti ai lavori.

Al festival, gli studenti del corso di produzione visiva della Backstage Academy sono riusciti ad aggiudicarsi un premio della giuria creando un'installazione di mappatura con Edge Blending veramente spettacolare sulle pareti del Clam-Gallas Palac, uno storico palazzo barocco nel cuore della capitale ceca.

The preparation

La Backstage Academy funge da collegamento tra il settore della scenografia e il relativo percorso di formazione, collaborando a stretto contatto con professionisti affermati e rispondendo tempestivamente a una varietà di richieste specifiche. Anche Panasonic mira a questi obiettivi, progettando e realizzando soluzioni ad hoc per esigenze e problemi particolari. Per questo, quando la Backstage Academy ha cercato il supporto di un'azienda leader per la Quadriennale di Praga si è rivolta a Panasonic.

Per l'organizzazione inglese, la sponsorizzazione di Panasonic significava potersi affidare a contatti e al supporto di un partner di produzione di alto profilo, che avrebbe reso disponibili per gli studenti gli strumenti all'avanguardia utilizzati dal settore degli eventi live.

"I proiettori di Panasonic ci hanno assicurato il livello di luminosità, risoluzione e contrasto necessario per l'esposizione..."

Gli studenti della Backstage Academy hanno implementato la loro scenografia illusionistica per la Quadriennale di Praga prima di tutto utilizzando una videocamera Lumix GH4 Panasonic, per acquisire riprese video in 4K. Quindi, grazie a quattro proiettori PT-DZ680 Panasonic, hanno saputo allestire uno show di videomapping veramente mozzafiato.

Gli studenti hanno trascorso sei settimane creando sequenze di proiezione, filmando video e selezionando modellini e disegni a mano libera fra 30 produzioni teatrali di 22 progettisti diversi.

"La possibilità di accedere a modellini e disegni a mano libera creati da alcuni dei migliori designer al mondo ha stimolato enormemente la nostra ispirazione. Poi, grazie alla videocamera Lumix GH4, abbiamo potuto digitalizzare tutto questo materiale e trasformarlo in una tela digitale che ha coinvolto migliaia di persone", afferma la responsabile della scenografia inglese Kate Burnett.

Un successo storico

La scenografia illusionistica, per ottenere la massima suggestione, si è basata su tecnologie di videomapping. La mappatura - che ricopriva tre pareti interne, non quadrate, del palazzo - è stata applicata attorno a tre portoni con una risoluzione di 6876 x 1200 pixel. Per la gestione dei proiettori, ci si è affidati a server multimediali d3. Tali dispositivi hanno consentito agli studenti di visualizzare e simulare in anteprima la copertura di proiezione, al fine di individuare i proiettori Panasonic ottimali per il complesso spazio interno.

La responsabile del corso, Shannon Harvey, ha commentato: "Il PT-DZ680 rispondeva a molti dei nostri requisiti, in uno spazio di mappatura difficile da gestire. Dovevamo tenere in considerazione limiti di alimentazione, peso e ingombro dei dispositivi, oltre a una distanza short-throw veramente molto breve. I proiettori Panasonic ci hanno assicurato il livello di luminosità, risoluzione e contrasto necessario per l'esposizione, in un prodotto compatto ed efficiente, perfetto per le installazioni di questo tipo".

Il progetto illusionistico ha permesso a sette studenti del corso di produzione visiva live di assumere un ruolo attivo e determinante nella realizzazione di una produzione rivoluzionaria e di partecipare in prima persona al successo del festival scenografico più importante al mondo.