• Security Solutions

Panasonic sviluppa una tecnologia di rilevamento dei droni

Panasonic Business sta sviluppando una tecnologia di rilevamento in grado di contribuire a limitare la minaccia degli incidenti e del terrorismo associata ai droni. 

Recentemente l'Oxford Research Group ha condotto una ricerca sull'uso ostile dei droni contro obiettivi britannici. Il report pubblicato dal gruppo sostiene che i droni possono rappresentare in aree sensibili "uno strumento rivoluzionario nelle mani sbagliate". Il documento si conclude con una previsione apocalittica: "I droni verranno presto utilizzati come soluzione più semplice, economica ed efficace per compiere attacchi improvvisati con esplosivi".

La scorsa settimana Panasonic ha presentato a IFSEC 2016, la fiera di riferimento per il comparto sicurezza, un prototipo di dispositivo di rilevamento dei droni.

Questa soluzione all'avanguardia si basa su un semplice concetto: per neutralizzare un drone è prima necessario individuarlo.

Utilizzando 32 microfoni array ed una telecamera di videosorveglianza PTZ, ogni sensore drone finder della nuova soluzione Panasonic è in grado di captare un drone fino a 300m di distanza e con un raggio di visione di 150°. Inoltre il rilevatore di droni analizza anche le interferenze circostanti per eliminarle dal rilevamento.

Gerard Figols, European Product Marketing Manager di Panasonic, commenta: “L'aumento di popolarità dei droni è stato esponenziale, ma finora non è stato fatto molto per proteggere le aree ad accesso limitato dalla minaccia potenziale associata a questi dispositivi. La nostra tecnologia può contribuire a rilevare e scoraggiare l'uso di droni in prossimità di zone ed edifici sensibili, come quelli militari o governativi".

Per maggiori informazioni sulle soluzioni di sicurezza Panasonic, visitate: http://business.panasonic.it/soluzioni-di-sicurezza/