• Toughbook e la diagnostica degli autoveicoli

Toughbook e la diagnostica degli autoveicoli

Molto semplicemente: la diagnostica degli a è un processo di supporto cruciale per numerose aziende e società in molti settori. Ma qualsiasi sia il settore, lo scopo del tecnico che esegue la diagnostica è sempre lo stesso:

  • trovare il problema
  • risolverlo rapidamente
  • risolverlo correttamente al primo tentativo 

Potrebbe trattarsi di un processo eseguito in un’officina o in una struttura dedicata alla diagnostica, dove il calore, la polvere e l’umidità rappresentano sfide costanti.

La diagnostica viene comunque eseguita frequentemente anche sul campo, dove le sfide principali sono l’accesso ai sistemi e ai dati e le condizioni ambientali stesse.

Dove sono gli ostacoli principali?

Accettazione: se prendiamo come esempio la diagnostica degli autoveicoli, il momento dell’accettazione del veicolo può rappresentare un grande ostacolo all’efficienza nel processo di diagnostica, soprattutto nelle prime ore della mattinata, solitamente le più frenetiche.

Smistamento: nell’ambito del settore automobilistico con “smistamento” si intende la distribuzione delle auto ai tecnici per la riparazione. Ma mentre le auto vengono assegnate perfettamente ai meccanici in possesso delle competenze giuste, non sempre è facile, senza le informazioni tecniche corrette, supportare la diagnosi iniziale.

Diagnosi iniziale: se la fase di smistamento è stata eseguita correttamente, questa fase del processo può essere gestita efficientemente. In caso contrario, la diagnosi iniziale diventa una perdita di tempo.

Fornitura dei componenti: i tecnici in qualsiasi settore hanno bisogno dei componenti giusti per eseguire il lavoro correttamente. Pertanto se viene ordinato o fornito il componente errato, l’impatto in termini di tempo, costi e produttività è notevole.

Supporto esteso: se un tecnico non può risolvere un problema in tempo reale, è necessario fare riferimento a un servizio di supporto esterno. Ciò diventa un problema se questo supporto non è disponibile immediatamente.

Conferma della riparazione: testare e confermare che una riparazione è stata eseguita con successo può richiedere molto tempo. Pertanto si tratta di una fase del processo che spesso viene saltata. Ma se si salta questa fase le ripercussioni sulla soddisfazione dei clienti possono essere enormi.

Come può il Toughbook migliorare il processo?

I Toughbook sono progettati e realizzati da team di esperti che conoscono perfettamente i processi e gli obbiettivi legati alle riparazioni degli autoveicoli nel settore dell'Automotive: mediante le commesse successive di clienti che sono soddisfatti dell’assistenza che ricevono, si incrementa il giro d'affari.

Pertanto capiamo l’importanza cruciale di dotare i vostri tecnici di strumenti che permettono loro di eseguire il lavoro correttamente, già la prima volta e per tutte le successive.

Un aspetto fondamentale è la possibilità di collegare i Toughbook di Panasonic ai sistemi di diagnostica per permettere ai tecnici di completare tre diagnostiche nello stesso tempo che normalmente serve per eseguirne una. Come? Combinando la connettività wireless conforme allo standard militare, alla capacità senza pari di funzionare in ambienti difficili e allo schermo touchscreen.

  • La prima fase di diagnostica può essere eseguita durante lo smistamento degli interventi.
  • La normale diagnostica viene eseguita in modo più efficiente, in quanto viene concentrata sui problemi emersi durante la fase di smistamento.
  • La fase finale di diagnostica conferma il lavoro eseguito correttamente; assicurando al cliente che non dovrà essere eseguito un nuovo intervento ed aumentando così il suo livello di soddisfazione.

Sussiste tuttavia un ulteriore vantaggio che deriva dall’utilizzo dei Toughbook nel processo di diagnostica. È un dato di fatto la diagnostica degli autoveicoli è spesso fortemente limitata dallo spazio dell'officina o dall'ubicazione dell'intervento. Dopo tutto non sempre è possibile eseguire l’intervento presso le strutture più adatte: le macchine spesso si trovano in ambienti diversissimi, molti dei quali presentano sfide significative all’impiego della tecnologia.

Ma i Toughbook sono diversi. Grazie alla struttura rugged, alla connettività wireless, ai dati a schermo leggibili anche all'aperto e alla durata ineguagliabile delle batterie, sono progettati appositamente per funzionare all’esterno o in ambienti ostili. Pertanto ovunque siano collocate le macchine, i Toughbook possono supportare il tecnico durante l'intervento di assistenza.