• Invertire il trend
    dell'obsolescenza

Toughbook e Toughpad – invertire il trend dell'obsolescenza

Citando il Quarterly Journal of Economics, 1986, Wikipedia descrive l'obsolescenza programmata come: 
 
“Una politica di programmazione o progettazione di un prodotto con una vita utile limitata, di modo da renderlo obsoleto, ovvero, fuori moda o non più funzionale dopo un determinato periodo di tempo. L'obsolescenza programmata presenta dei benefici potenziali per un produttore dato che, per poter continuare a utilizzare il prodotto, il consumatore viene spinto a comprare ancora.” 
 
Quindi, perché sta diventando un'espressione che si sente abitualmente oggigiorno nel mondo del mobile computing? La risposta risiede sia nella velocità di cambiamento della tecnologia di calcolo, che nella crescente proliferazione di dispositivi mobili disponibili per l'utente moderno.
 
Pensiamo ai tablet, per esempio. Sempre più popolari sia nel mercato "consumer" che in quello professionale, la prova dell'obsolescenza programmata o ‘intrinseca’ nella progettazione e produzione di molti dei maggiori tablet è estremamente palese. Spesso le batterie sono sigillate all'interno dell'unità e questo significa che l'utente non le può sostituire una volta che hanno raggiunto la fine programmata del loro ciclo di vita. Gli schermi sono incorporati, quindi non possono essere sostituiti dall'utente. E i componenti interni sono fissati all'interno del dispositivo e quindi non possono essere soggetti ad upgrade quando necessario o se desiderato.
 
Danni all'attività commerciale e al pianeta
Questa incapacità di sottoporre i dispositivi ad assistenza, manutenzione o upgrade durante il loro ciclo di vita porta a degli sprechi dannosi - sia in termini di costi che di materiali. L'utente deve sostituire l'intero dispositivo quando diventa obsoleto, dovendo affrontare un ulteriore esborso finanziario; mentre il dispositivo va ad aggiungersi alle sempre crescenti montagne di rifiuti tecnologici. In questo modo l'obsolescenza programmata va a scapito delle prospettive finanziarie di molte imprese e danneggia il pianeta.
 
Esistono comunque delle eccezioni a questa tendenza. Laptop e tablet robusti, come quelli delle serie Toughbook e Toughpad di Panasonic, sono progettati per durare significativamente più a lungo dei loro concorrenti non così resistenti e presentano tassi di guasto molto inferiori. Analogamente, i dispositivi Toughbook e Toughpad includono batterie che possono essere sostituite dall'utente e presentano caratteristiche e componenti che sono compatibili con dispositivi meno avanzati di modelli precedenti.
 
Una ridotta obsolescenza significa costi di proprietà ridotti
Questo significa avere dei laptop e dei tablet con cicli di vita più lunghi, che sono più semplici da mantenere, che presentano guasti meno frequenti e non diventano obsoleti nell'arco di un anno o due. Questo si aggiunge a soluzioni che riducono il costo totale di proprietà, che evitano problemi costanti per l'ufficio IT che sarebbe altrimenti costretto a sostituire costantemente intere flotte di dispositivi, nonché a soluzioni che sono più ecologiche.