Amica distribuisce Toughbook 19 ai periti automobilistici per migliorarne l'efficienza e aumentare la soddisfazione dei clienti.

“Siamo stati estremamente soddisfatti dei risultati ottenuti distribuendo i computer Toughbook – in pratica siamo riusciti a conseguire tutti i nostri obiettivi nei primi due anni dalla loro adozione. Poiché adesso i periti sono in grado di scrivere i preventivi direttamente sul campo, presso il sito del veicolo, si è ridotta la necessità di un secondo appuntamento ed è migliorata l'efficienza.

Con oltre un secolo di esperienza nel settore, Amica è la seconda società di assicurazioni mutualistica più vecchia del paese. L'azienda offre anche polizze per la casa, le barche, la responsabilità personale e sulla vita. Amica è orgogliosa dell'eccellenza del proprio servizio clienti. Di fatto, J.D. Power and Associates ha classificato Amica, per 12 anni di fila, come la società di assicurazioni automobilistiche con l'indice più alto di soddisfazione dei clienti fra tutte le aziende nazionali del settore.

Oltre 17 anni fa, Amica si è resa conto che la tecnologia mobile poteva giocare un ruolo determinante per migliorare il servizio clienti. La società è stata una delle prime nel ramo assicurativo automobilistico a distribuire laptop ai propri periti. Tuttavia, a causa delle inadeguate
connessioni a Internet, i periti spesso non riuscivano a caricare le informazioni raccolte sul campo. Quindi dovevano trascorrere due o tre ore ogni notte a "prendersi cura" dei laptop, per verificare che tutti i preventivi del giorno fossero stati caricati correttamente. Inoltre accadeva di frequente che i laptop business ordinari si rompessero sul campo. I dipendenti di Amica riscontravano regolarmente guasti del disco rigido, in parte dovuti alle vibrazioni dei veicoli, poiché questi dispositivi non erano concepiti per l'uso sulla strada.

Inoltre la società voleva discostarsi da un processo basato su "carta e penna", allo scopo di migliorare la comunicazione e l'efficienza dei periti, che a loro volta avrebbero potuto concludere le pratiche con i clienti più velocemente, aumentando il fatturato. Nel 2007, il reparto sinistri ha deciso di creare postazioni da ufficio mobile per i propri periti automobilistici simili a quelle della polizia – ovvero installando laptop veicolari.

Con una connessione wireless, i periti potevano preparare preventivi sul campo, dopo aver valutato un veicolo, e iniziare subito il caricamento del rapporto, per poi attenderne il completamento mentre stavano guidando per raggiungere il cliente successivo. Poiché Amica aveva riscontrato numerosi problemi con i laptop business normali, il reparto sinistri ha considerato solo i notebook rugged. Amica sapeva che i computer portatili avrebbero dovuto fornire prestazioni ottimali sia all'interno che all'esterno dei veicoli. Inoltre, la sicurezza del conducente rappresentava una preoccupazione importante, in caso di incidente di un veicolo dotato di laptop.

Sin dall'inizio, Amica ha individuato in Panasonic un'azienda leader per il settore dei notebook rugged e, per di più, conosceva la competenza dei suoi partner nel montaggio di dispositivi veicolari. Inoltre i computer Toughbook® vantavano una reputazione eccellente per il basso indice di guasti – un dato cruciale per Amica. E infine la società apprezzava molto l'impegno di Panasonic nei confronti dei clienti e la stabilità della sua piattaforma. Poiché Amica stava per dedicare un investimento ingente alle attrezzature veicolari, voleva essere sicura che i laptop rimanessero compatibili con i supporti di installazione, nonostante i futuri aggiornamenti dei prodotti. Da parte sua, Panasonic si è dimostrata sin dall'inizio estremamente disponibile a collaborare con Amica e i suoi partner per creare una soluzione sicura ed efficace.

Dopo l'esperienza con i laptop business, la società assicuratrice non ha fatto fatica a comprendere l'importanza di un programma pilota, per assicurarsi che il dispositivo scelto funzionasse adeguatamente sul campo e venisse accettato di buon grado dai periti. Amica ha selezionato il tablet convertibile Toughbook 18, sia per le specifiche rugged, sia per la possibilità di utilizzarlo in modalità standard a bordo del veicolo e come tablet nelle interazioni con il cliente. Per il programma pilota iniziale, la società ha nominato un perito tecnico e uno non tecnico. Dopo aver ricevuto un feedback positivo riguardo alle prestazioni sul campo, Amica ha attuato un secondo programma, della durata di sei mesi, con 10 periti. In questi programmi pilota, il reparto sinistri ha avuto l'opportunità di raccogliere proattivamente numerose informazioni sul tipo probabile di situazioni che i periti avrebbero potuto incontrare sul campo e di sviluppare criteri per affrontarle. Dopo il successo del programma pilota esteso, Amica ha individuato con sicurezza nel Toughbook 18 il dispositivo ottimale.