La scuola della chiesa di San Teilo a Cardiff, in Galles

Una soluzione evoluta per una scuola all'avanguardia

"Un edificio scolastico del XXI secolo per un'istruzione da XXI secolo..."


Nuove opportunità per gli studenti del Galles del sud

A marzo 2010, il governo gallese ha varato il "21st Century Schools Programme", un programma di sostegno dei progetti di edilizia scolastica su vasta scala, finalizzati a soddisfare le esigenze dell'istruzione in Galles nel XXI secolo. Il programma si basava su una joint-venture da 25 milioni di sterline fra il Consiglio della contea di Cardiff e la chiesa gallese, orientata a realizzare la nuova scuola superiore della chiesa di San Teilo, a Cardiff.

Con una capacità di 1.440 studenti e con strutture allo stato dell'arte, nonché progettata da archistar del calibro di Austin-Smith:Lord, la nuova scuola avrebbe costituito un ambiente ad hoc per l'istruzione dei giovani del Galles del sud, che vi avrebbero maturato le competenze di eccellenza necessarie per imporsi nel mondo.

Panasonic è stata coinvolta nel progetto dall'azienda appaltatrice per gli impianti elettrici, Evans Electrical, che ha richiesto di progettare e fornire un sistema di accesso, anti-intrusione, antincendio e CCTV completamente integrato per la nuova scuola.

Lavorando a stretto contatto con Willmott Dixon, l'appaltatore principale, ed Evans Electrical, abbiamo creato un piano di progettazione che univa anni di esperienza e competenze in una varietà di settori tecnologici.

Dopo la costruzione della nuova sede, la scuola della chiesa di San Teilo a Cardiff, in Galles, si presenta così. È orgogliosa di rappresentare il successo di un obiettivo ambizioso, frutto di un progetto complesso nel quale Panasonic ha svolto un ruolo determinante. Leggete il resoconto dettagliato su come abbiamo progettato, sviluppato e installato un sistema di accesso, anti-intrusione, antincendio e CCTV veramente completo per la struttura di San Teilo - contribuendo a creare uno degli ambienti scolastici più moderni e sicuri del Regno Unito.


La sicurezza in primo piano

L'elemento CCTV della soluzione integrata Panasonic ha superato ogni aspettativa. Nella versione definitiva vanta ben 26 telecamere dome HD di rete esterne antivandalo e 45 interne, oltre a due videoregistratori di rete a 64 canali, entrambi in grado di registrare per 24 ore al giorno, per periodi di 31 giorni - tutti dispositivi connessi tramite la rete IP dell'istituto, che offre accesso a personale autorizzato.

Naturalmente, la posizione delle telecamere esterne era critica per il successo del sistema. Installando ciascuna delle 26 telecamere in posizioni selezionate con cura sul perimetro dell'edificio, siamo riusciti ad assicurare la videoregistrazione di qualsiasi punto di ingresso e uscita.

Uno degli aspetti più innovativi del sistema CCTV è associato al collegamento delle telecamere esterne all'illuminazione esterna dell'edificio. Grazie a questo accorgimento, se una telecamera CCTV rileva movimenti, invia un segnale tramite il software PAM (Panasonic Alarm Management) al sistema BMS (Building Management System) della scuola che attiva automaticamente le luci esterne della posizione interessata.


Un approccio intelligente al rischio di incendio

Come il sistema CCTV, anche la soluzione antincendio installata è all'avanguardia e offre una copertura estesa, se si pensa che utilizza più di 1.100 dispositivi.

L'impianto si basa su tre pannelli – uno nella reception principale, uno nel complesso sportivo e uno nell'ufficio del responsabile della struttura. Questi tre pannelli controllano 10 anelli e 48 zone nella scuola. Ogni anello contiene una gamma di rivelatori, isolatori, allarmi, sirene e segnalatori acustici, tutti operativi simultaneamente per creare un sistema di sicurezza antincendio intelligente e completo.

Il sistema è collegato a numerosi altri dispositivi meccanici ed elettrici quali il BMS, l'impianto sprinkler antincendio, il sistema anti-intrusione, le chiusure delle porte, le saracinesche antincendio, ecc., che attivano un evento se scatta l'allarme antincendio.

Il modo di reagire del sistema a determinati eventi di attivazione è ugualmente intelligente, in quanto le reazioni variano a seconda dell'evento:

EVENTO DI ATTIVAZIONE RISPOSTA
re-allarme, come ad esempio un rivelatore che si avvicina alla soglia di attivazione
dell'allarme
Allarme locale sul pannello di controllo dell'allarme antincendio
Allarme generale, emesso da un rivelatore o da un punto di chiamata manuale
  • Tutti i dispositivi acustici di allarme nella scuola si attivano
  • Tutte le porte dotate di controllo dell'accesso (comprese le porte collegate all'allarme antincendio) si sbloccano
  • Le chiusure automatiche delle porte si attivano
  • Le saracinesche antincendio della sala mensa si chiudono
  • L'alimentazione del gas si interrompe
  • Segnalazione remota al centro di ricezione allarmi per avvertire i vigili del fuoco e i custodi delle chiavi
  • Relè di uscita senza tensione ubicati in modo da attivare dispositivi di terze parti

"Vorrei ringraziare il team di Panasonic ed Evans Electrical, che ha collaborato a stretto contatto con me alla fornitura, all'installazione e alla messa in servizio finale del progetto... Non esiterei a raccomandarlo a futuri clienti potenziali".
Bill Clarke, Senior Services Engineer, Willmott Dixon Construction


Individuazione e prevenzione delle intrusioni

Grazie al nostro partner per l'installazione degli impianti di sicurezza, Dragon Fire & Security Systems Ltd,è stato implementato un sistema anti-intrusione completo. Ancora una volta, il sistema si distingue per l'intelligenza e la connettività ed è concepito prioritariamente per la gestione e la sicurezza degli studenti e la prevenzione del crimine.

Formato da pannelli di controllo ubicati nella reception dell'istituto e nel complesso sportivo, da allarmi antipanico nella sala conferenze, nell'ufficio del preside e nella sala dei colloqui presso la reception, nonché da rivelatori di movimento a infrarossi passivi (PIR) e a doppia tecnologia, il sistema anti-intrusione è collegato tramite un impianto di comunicazione a due vie a un centro di ricezione allarmi.


Un accesso protetto e sicuro in tutte le aree

Una delle massime priorità del progetto è sempre stato gestire e monitorare un accesso sicuro nell'intera struttura di San Teilo. Insieme ai partner, abbiamo installato un sistema di controllo dell'accesso veramente completo, articolato in 32 punti di accesso per le porte e gli ascensori interni ed esterni.


Il nuovo anno inizia con una nuova scuola

Un progetto ambizioso. Un progetto che richiedeva tutta la competenza, l'esperienza e l'impegno delle numerose parti interessate. Ma siamo lieti di poter affermare che la nuova scuola era pronta, e attendeva l'arrivo di studenti entusiasti, quando è stata inaugurata a settembre 2013.

Partecipando alla realizzazione della nuova scuola, abbiamo tratto vantaggio dalle molte lezioni apprese in anni di collaborazione a progetti simili. Per questo motivo siamo stati in grado di selezionare processi e sistemi di grande affidabilità, che hanno superato i test più rigorosi.


Un approccio innovativo a un progetto unico nel suo genere

"Dal punto di vista della sicurezza degli studenti e dell'istituto, siamo estremamente soddisfatti delle tecnologie Panasonic. Rappresentano un componente essenziale della nostra nuova scuola e sin dall'inizio hanno dimostrato la propria efficacia. Durante il progetto, il personale Panasonic si è dimostrato sempre disponibile a rispondere a qualsiasi domanda e ha mantenuto tutti gli impegni, rispettando il budget e la tempistica".
Ian Loynd, Vicepreside

Durante la gara d'appalto, le nostre capacità e l'approccio proposto per il progetto hanno subito reso evidente che offrivamo qualcosa di molto diverso dagli altri candidati. Quali produttori leader nel mondo, vantiamo le risorse e il know-how necessari per fornire i prodotti giusti, conformi alle specifiche, nelle modalità e nei tempi appropriati. Ma questa volta ci siamo spinti oltre.

Abbiamo voluto assicurare un servizio senza confronti per trasparenza, chiarezza e comunicazione. Applicando principi di gestione dei progetti rigorosi e professionali, di livello Prince2, abbiamo scelto un approccio completamente integrato, tenendo riunioni settimanali con il cliente, assicurandoci che venisse rispettata e che tutti gli appaltatori e sub-appaltatori conoscessero esattamente ciò che ci si attendeva da loro e quando.

Questa strategia si è rivelata cruciale e si è distinta per onestà e pragmatismo. Ciò che abbiamo promesso, lo abbiamo mantenuto. Quando è stato identificato un problema, abbiamo cercato una soluzione. E quando il cliente ha avuto bisogno di noi, ci ha trovato sempre disponibili.