Toughbook Panasonic – L'inseparabile compagno di lavoro dei tecnici di Barloworld

Scoprite come Barloworld, il distributore esclusivo dei carrelli elevatori Hyster, ha ottimizzato il servizio clienti e i processi interni grazie a Toughbook.

I 58 tecnici di Barloworld Handling portano con sé, nel lavoro sul campo, il Toughbook CF-19 di Panasonic sin dall'inizio del 2011. L'elaborazione degli interventi è totalmente elettronica, con una riduzione significativa degli errori manuali
e un trattamento delle informazioni più dettagliato e molto più veloce. "I nostri tecnici sono la nostra risorsa principale", spiega Bart Vanderkerckhove, Service Manager di Barloworld Handling in Belgio. "Pertanto meritano gli strumenti migliori. Scegliendo laptop affidabili ed efficienti, possono svolgere meglio il proprio lavoro e risolvere i malfunzionamenti più rapidamente. Il risultato? Clienti soddisfatti e dipendenti ugualmente soddisfatti. E, alla fine, era questo il mio obiettivo".

Tuttavia, nelle circostanze in cui lavorano i tecnici di Barloworld Hanfling un comune laptop non sarebbe stato sufficiente. Il dispositivo doveva essere rugged, offrire le tecnologie più evolute e un'autonomia prolungata della batteria. Inoltre era essenziale che fosse intuitivo sia per il tecnico che per il cliente. "Dopo aver provato vari marchi e verificato le reazioni dei clienti, i computer Toughbook rugged e gli anni di esperienza di Panasonic sono riusciti a convincerci".

Utilizzo in qualsiasi condizione

Uno dei fattori che Barloworld Handling ha dovuto prendere in considerazione sono state le condizioni difficili in cui i tecnici possono trovarsi a lavorare. Che si tratti di una diagnosi da definire sotto un violento temporale o di un intervento di manutenzione o riparazione che richieda grandi qualità di olio e lubrificante, il Toughbook offre al professionista la resistenza e l'affidabilità necessarie per finire il lavoro, anche in condizioni avverse o in presenza di acqua e polvere. "Sono passati cinque mesi dall'introduzione dei computer Toughbook, e tuttora non ci è stato segnalato il minimo problema", afferma Bart.

Interventi senza necessità di carta

Prima di utilizzare i computer Toughbook, i tecnici perdevano molto tempo nelle attività amministrative manuali correlate agli interventi: dalla compilazione dei moduli d'ordine alla loro trasmissione, alla registrazione delle ore, all'inventario delle scorte sui veicoli e alla richiesta al cliente di firmare l'approvazione del lavoro. Non era possibile elaborare rapidamente le informazioni e l'azienda non riusciva a tenere il passo delle richieste. "Da quando abbiamo indirizzato i tecnici sulla strada dell'elettronica, i nostri processi si sono standardizzati e i clienti sono più soddisfatti, anche perché comprendono più facilmente i resoconti e la fatturazione. L'ampio display dei computer Toughbook fornisce immediatamente tutti i dettagli sull'intervento di manutenzione o riparazione eseguito – e il cliente si sente più informato, prima di dover firmare il modulo di approvazione. Inoltre il tecnico può eseguire velocemente l'operazione sul campo, e nel modo migliore, grazie all'eccellente connettività wireless del Toughbook".

Riparazioni rapide ed efficienti

In qualsiasi contesto, dal lavoro su piccoli carrelli elevatori all'uso di grandi attrezzature portuali, il tecnico può accedere alle informazioni più recenti ed esprimere una diagnosi più sicura, in minor tempo. "Si tratta di un fattore cruciale, in un mercato
in cui la tecnologia si evolve più velocemente di quanto riusciremo mai a formare i dipendenti", sottolinea Bart.

In particolare, la scelta del Toughbook CF-19 consente spesso all'azienda di applicare il principio "first-time fix", in cui la riparazione avviene immediatamente, durante la prima visita del tecnico al cliente. Con il Toughbook, il tecnico ha a disposizione una panoramica chiara
dell'intera cronologia dell'apparecchiatura oppure, se non sa come smontarla correttamente, può richiamare tutti i dettagli. "È importante ricordare che, per la riparazione di certi macchinari, utilizziamo programmi software specializzati, per i quali riceviamo aggiornamenti periodici. Di conseguenza, abbiamo verificato i prossimi aggiornamenti software con Hyster, per assicurarci che i computer Toughbook dispongano delle tecnologie e delle funzionalità più recenti, in modo che siano in grado di eseguire gli aggiornamenti di Hyster per almeno cinque anni".

Io e il mio amico

In ogni caso, la migrazione doveva rimanere semplice e lineare per il tecnico. "Per fortuna i dipendenti hanno riconosciuto subito il valore aggiunto delle principali caratteristiche del dispositivo, come la resistenza, la facilità di accesso a tutte le informazioni disponibili, l'ampio display e la comodità
con cui potevano compilare i moduli e il cliente firmare l'approvazione delle liste di controllo", osserva compiaciuto Bart. "Scherzando, abbiamo presentato ai tecnici il Toughbook come un loro amico e collega – ma è presto diventato evidente che tutti si sono convinti
di aver trovato un'amicizia a lungo termine".

Barloworld ha scelto il Toughbook CF-19

Il notebook rugged più compatto in assoluto, con un touchscreen convertibile e una tecnologia del display senza confronti.