IBC 2014, Panasonic ottimizzerà il flusso di lavoro

Panasonic ha colto l’occasione di IBC 2014 per presentare ufficialmente il suo top di gamma: l'attesissima Varicam, straordinaria e innovativa telecamera  in grado di semplificare  notevolmente la produzione cinematografica e televisiva.

Dotata di un innovativo design modulare, presentato per la prima volta al NAB di Las Vegas, la Varicam di terza generazione è disponibile in due varianti, la Varicam 35, 4K e Super 35 mm, e la Varicam HS, HD 2/3" ad alta velocità.

Andre Meterian, Direttore della divisione Professional Camera di Panasonic, afferma: “Varicam 35, naturale evoluzione delle prima Varicam, dispone di una nuova gamma V-Log per coprire un'ampia latitudine - con oltre 14 stop".

“Ma soprattutto, la nuova Varicam supporta la registrazione simultanea in due formati e codec diversi, in combinazione con la funzionalità integrata di gradazione del colore. Ciò significa, ad esempio, che è possibile registrare contemporaneamente in modalità master 4K e HD e iniziare la gradazione del colore in loco. Grazie a questa caratteristica, le aziende di produzione potranno ottimizzare agevolmente i propri flussi di lavoro". 

Andre Meterian prosegue: "La Varicam HS offrirà effetti Slow Motion omogenei, registrando in HD a 240 fotogrammi per secondo, senza memoria cache".

Le nuove Varicam 35 e Varicam HS saranno disponibili sul mercato a partire dal prossimo mese di ottobre.

 

Le riprese televisive in esterni diventano più semplici

Inoltre Panasonic ha presentato il camcorder 2/3" da spalla più leggero al mondo, dotato di  3 sensori per immagini 3MOS –, un dispositivo che senza dubbio faciliterà enormemente le riprese in esterni.

Con lancio previsto a ottobre, l'AJ-PX800 pesa solo 2,8 kg, registra in modalità SD e HD e integra una gamma completa di codec, inclusi AVC-Intra e la famiglia AVC-Long G (50/25/12 Mbps).

"È importante ricordare che il camcorder dispone di una porta LAN/Ethernet standard per la connessione di rete cablata e, inoltre, una funzione wireless opzionale. Ciò permette l'uso di funzioni quali l'anteprima proxy e il controllo a distanza da PC, Mac, tablet o smartphone. Anche la connettività di rete 4G/LTE è supportata e consente alle stazioni radiotelevisive di modificare immediatamente i dati registrati, accelerando la messa in onda delle notizie e rendendo disponibili capacità di streaming in tempo reale", ha aggiunto Andre Meterian.

I test del flusso di lavoro presso i network del settore sono iniziati il mese scorso con Independent Television News (ITN), una delle principali reti televisive nel Regno Unito, e proseguiranno a rotazione con i partner broadcast dell'azienda in tutto il mondo.

L'AJ-PX800 verrà rilasciato insieme al nuovo camcorder palmare AJ-PG50, che supporta la registrazione a doppio codec e include due alloggiamenti per schede micro P2 e uno per P2.

 

Connessione di telecamere e cloud

Grazie a una collaborazione con LiveU, le future versioni dei camcorder per broadcasting Panasonic potranno connettersi direttamente a LiveU Central, il sistema di gestione unificato che acquisisce contenuto live e registrato sul campo, lo visualizza in anteprima in una stazione centrale o in remoto, lo trasmette in diretta o in programmi pianificati e lo distribuisce in qualsiasi ubicazione.

“Collaborando con LiveU possiamo trasmettere dal vivo e trasferire file in una sede nota in tutto il mondo, aumentando l'efficienza del nostro flusso di lavoro", dichiara Kunihiko Miyagi, Direttore dell'unità business Professional AV.

Telecomando "Tap and Go"

Su un altro fronte, Panasonic sta collaborando con VidiGo per la realizzazione di una telecamera innovativa, con uscita prevista per il mese di marzo del 2015. Questo sistema sarà controllabile in remoto, in modo rapido e intuitivo, semplicemente toccando lo schermo di un tablet nel punto in cui si desidera orientare la telecamera.

“Gli utenti meno esperti saranno in grado di controllare efficacemente la navigazione e ciò aprirà la strada a numerose applicazioni nel settore delle conferenze e dell'istruzione”, commenta Meterian. “Grazie alla sua semplicità di utilizzo non sarà necessario alcun  supporto specializzato per la telecamera, si ridurranno i costi e si permetterà a un maggior numero di organizzazioni di avvalersi di un sistema di registrazione in remoto”.

Commutazione semplice e accurata 

Sempre a IBC, Panasonic ha proposto il suo nuovo switcher video compatto per broadcast, concepito per le sale di controllo secondarie degli studi radiotelevisivi e per le riprese in esterni. L'AV HS6000 è il primo modello 2ME della serie HS Panasonic e si caratterizza, fra l'altro, per il pannello di controllo GUI, intuitivo e funzionale, che garantisce una commutazione particolarmente accurata.

Per maggiori informazioni, vi aspettiamo allo Stand C45, Padiglione 9, di IBC 2014 e sul sito: http://business.panasonic.it/telecamere-professionali/