• The Toughest Rugged Mobile Computers

  • The Toughest Rugged Mobile Computers

I computer portatili rugged più resistenti

Da molto tempo, Panasonic vanta un'eccellente reputazione per la produzione di tecnologie innovative e leader nel mondo. Gli investimenti che Panasonic dedica alla ricerca e ai test dimostrano il costante impegno dell'azienda nello sviluppo e nella creazione di tecnologie e prodotti all'avanguardia. Le rigorose routine di verifica condotte sull'intera gamma Toughbook assicurano che queste soluzioni continueranno a ricevere l'apprezzamento del grande pubblico, quali dispositivi informatici portatili rugged ai vertici del settore.

Le condizioni di lavoro complesse richiedono soluzioni IT portatili di resistenza superiore

A Panasonic sappiamo che i clienti utilizzano Toughbook in alcuni degli ambienti più difficili al mondo e, pertanto, richiedono computer portatili in grado di operare in situazioni limite. Durante l'intero ciclo di sviluppo e produzione, ogni modello viene sottoposto a test rigorosi che soddisfano o superano i requisiti di verifica standard a livello europeo o mondiale. Per questo la gamma Toughbook è in grado di sostenere gli operatori nelle condizioni più varie ed estreme.

Prodotti negli stabilimenti di Panasonic, i nostri computer portatili rugged sono disponibili in un'ampia varietà di modelli, da fully rugged a semi rugged e a business rugged. Concepita appositamente per affrontare e resistere a una molteplicità di ambienti, la gamma business rugged rimane indenne da schizzi, urti e cadute, mentre i modelli fully rugged possono sopravvivere a cadute da un'altezza di 1,8 m e a condizioni quali temperature estremamente basse o elevate, umidità, polvere, sporcizia, alta pressione fisica e atmosferica e vibrazioni intense.

Test della resistenza a cadute e urti

I computer portatili Toughbook di Panasonic vengono testati al limite, per garantirvi la sicurezza di un dispositivo performante anche in condizioni proibitive. I guasti del disco rigido e del display sono comuni se si lascia cadere un notebook o un tablet, ma i modelli di Toughbook di Panasonic sono stati progettati per assorbire l'impatto e resistere proprio a questo tipo di rotture. 

I test di caduta a cui vengono sottoposti i nostri computer portatili fully rugged prevedono una serie di verifiche individuali da altezze di 1,2 m, 1,5 m e 1,8 m.  Ogni test viene ripetuto 26 volte su ciascun prodotto, certificato1 da un laboratorio di collaudo indipendente. La superficie di caduta utilizzata nei test è un foglio di compensato di 5 cm di spessore, posizionato su una lamina d'acciaio, appoggiata a sua volta a una base in cemento. I test vengono effettuati in conformità alla procedura Military Standard Testing (MIL-STD-810G), Method 516.6, Procedure IV (Transit Drop test).

Questa procedura è uno standard militare statunitense definito per testare le apparecchiature al limite di resistenza, al fine di garantire prestazioni ottimali sul campo.

Sebbene le verifiche MIL-STD-810G consentano di utilizzare fino a cinque unità campione durante il processo del test di caduta, Panasonic ne utilizza solo una nel caso dei modelli fully rugged Toughbook. Ogni unità viene sottoposta a 26 cadute a ciascuna delle tre altezze previste, per un totale di 78 cadute. 

Ogni Toughbook testato subisce cadute sequenziali su ogni lato, bordo e angolo, in modalità non operativa, per 26 volte, a ciascuna delle tre altezze. Dopo ogni caduta si procede all'ispezione visiva dei dispositivi rugged, seguita da un controllo funzionale che include un avvio del sistema per la verifica di Windows. 

In particolare, i computer portatili Toughbook e i tablet 4K business rugged vengono disposti orizzontalmente e lasciati cadere da altezze di 30 cm e 76 cm, facendoli atterrare sul lato posteriore.

Inoltre i processi di test interni superano i requisiti MIL-STD, come dimostra il fatto che i computer Toughbook vengono testati per le cadute anche quando sono in funzione. Per di più, durante le verifiche le unità cadono su una superficie più rigida di quella utilizzata nelle normali procedure MIL-STD.

1 Testato da un laboratorio terzo per test indipendente nazionale conformemente allo standard MIL-STD-810G Method 516.6 Procedure IV for Transit Drop Test.

Test di impermeabilità ai liquidi

Queste verifiche misurano il livello di resistenza all'umidità nei computer portatili Toughbook rugged. Gli schizzi e i versamenti di bibite sul computer sono praticamente inevitabili e tuttavia, a volte, sostanze molto più aggressive possono entrare in contatto con la tastiera e lo schermo. Di conseguenza, i test dei liquidi misurano la resistenza agli olii e a determinati agenti chimici, come nel caso, ad esempio, dei nostri computer portatili per uso clinico, collaudati attraverso ripetute operazioni di pulizia con disinfettanti.

Poiché i computer Toughbook sono spesso utilizzati in esterni, è importante testarli anche per la resistenza alla pioggia. Il test dei getti d'acqua simula una precipitazione piovosa di 15 cm all'ora, sostenuta da vento a 113 km/h, che investe i computer Toughbook fully rugged.

I test di impermeabilità all'acqua effettuati dai tecnici Panasonic sono conformi al Military Standard Test (MIL-STD 810G), Method 506.5 Procedure I (Blowing Rain) e Procedure III (Spray).

Il Military Standard Test (MIL-STD 810G) è uno standard militare statunitense definito per testare le apparecchiature al limite di resistenza, esponendole alle condizioni ambienti estreme che potrebbero dover affrontare durante il loro ciclo di vita.

I computer Toughbook eseguono il test in modalità operativa, con il display scoperto ma le porte chiuse da protezioni a tenuta in gomma fornite nella dotazione standard del prodotto.   Dopo il test, il computer viene ispezionato alla ricerca di infiltrazioni d'acqua.

A differenza di alcuni produttori IT, Panasonic non abbrevia la durata dei test di impermeabilità ai liquidi. 

La gamma dei modelli Toughbook presenta livelli di resistenza all'acqua variabili. I dispositivi Toughbook fully rugged sono resistenti all'acqua in conformità alla certificazione MIL-STD 810G, mentre la linea semi rugged tollera i versamenti di piccole dimensioni. Infine, i modelli business rugged non offrono alcuna resistenza all'acqua.

1 Testato da un laboratorio terzo indipendente nazionale conformemente agli standard MIL-STD-810G Method 516.6 Procedure IV for Transit Drop e IEC 60529 sezioni 13.4, 13.6.2, 14.2.5 e 14.3 per IP65.

Test di resistenza alle vibrazioni

La maggior parte dei clienti che utilizzano Toughbook, lavorano regolarmente in condizioni molto difficili, che tendono a causare difficoltà ai normali computer portatili o tablet. Queste unità, trasportate in ogni tipo di veicolo, dalle automobili ai treni e agli aerei, sono soggette a vibrazioni costanti, quindi è essenziale che siano in grado di resistere ai danni causati da un'esposizione prolungata a tali sollecitazioni.

Panasonic sottopone a test rigorosi i computer Toughbook fully rugged, per verificarne la resistenza alle vibrazioni elevate e garantire che rimangano operativi in loro presenza.  Spesso nel lavoro sul campo è necessario spostarsi su veicoli su fondi dissestati e, in questi casi, i computer portatili devono poter resistere alle vibrazioni e continuare a funzionare in modo ottimale. Per non parlare delle unità impiegate in settori come quello manifatturiero e minerario, anch'esse soggette a sollecitazioni di elevata intensità e frequenza.

Come con le altre verifiche della robustezza effettuate dai tecnici Panasonic, il test della resistenza alle vibrazioni per i dispositivi Toughbook fully rugged vengono eseguiti in conformità a uno standard militare (MIL-STD-810G, Method 514.6, Procedure I, Category 24 General Minimal Integrity Test). Tuttavia il test delle vibrazioni di Panasonic supera i requisiti MIL-STD, per il fatto che su ogni computer Toughbook viene condotto anche un test operativo. Con questa procedura ci assicuriamo che i dischi rigidi delle unità fully rugged continuino a funzionare, in presenza di vibrazioni costanti, riproducendo un video. 

Per di più, alcuni modelli Toughbook, inclusi il CF-19 e il CF-31, oltre a eseguire i test MIL-STD, vengono collaudati anche in conformità allo standard ASTM D4 169-04 (99) Schedule E, Truck Highway Assurance Level II, Operating. L'ASTM (American Society for Testing and Materials International), fondata nel 1898, è una delle organizzazioni di normalizzazione volontarie con la maggiore copertura a livello mondiale. Le condizioni del test di resistenza alle vibrazioni nell'uso veicolare utilizzate da Panasonic variavano da 1 a 200 Hz, 0,52 Grms, su tutti e tre gli assi, con 90 minuti per asse. 

Test di resistenza alle particelle

Nel lavoro in esterni gli operatori e le loro apparecchiature rimangono esposti agli elementi, il che comporta difficoltà di vario genere. La polvere e la sporcizia tendono a infiltrarsi in tutte le aree esposte dei computer portatili. Ciò può causare potenziali problemi con il funzionamento della tastiera e di altri componenti, rallentando la produttività e l'efficienza.

Panasonic verifica la resistenza dei dispositivi Toughbook alla penetrazione di polvere, sabbia e altre particelle volatili.

I tecnici Panasonic eseguono il test di resistenza alla polvere su tutti i prodotti Toughbook fully rugged. A una temperatura operativa fino a 60 °C, il test viene effettuato in conformità a MIL-STD-810G, Method 510.5, Procedure I (Dust) e Procedure II (Sand), ed è concepito per verificare la resistenza del prodotto in condizioni estreme. 

Le linee guida di MIL-STD-810G specificano che la temperatura di 60 °C è quella predefinita da utilizzare nel test. Inoltre, per assicurarci che il test della resistenza alle particelle sia il più rigoroso possibile, usiamo sia farina di silice che sabbia.
Per superare questa verifica, i computer portatili Toughbook devono mantenersi operativi, senza effetti avversi, in qualsiasi parte mobile, contatto e relè.

Oltre ai test MIL-STD, i computer Toughbookfully rugged sono certificati IP65 per la penetrazione di polvere e acqua, avendo superato un rigido collaudo in fabbrica per la resistenza a tali elementi. IP65 è una specifica che misura e classifica il grado di protezione dall'intrusione di acqua, polvere e altre particelle minute.

Test di resistenza all'umidità

Le funzionalità integrate nei computer portatili Toughbook fully rugged per prevenire l'infiltrazione dei liquidi impediscono anche i potenziali problemi causati da un elevato tasso di umidità.  

Sulla gamma di dispositivi Toughbook fully rugged vengono effettuati test di resistenza all'umidità altamente selettivi, che garantiscono il mantenimento di prestazioni ottimali persino in condizioni di umidità estrema.

I test a cui vengono sottoposti i nostri prodotti Toughbook sono certificati MIL-STD-810, compreso quello di resistenza all'umidità. Il Military Standard Test (MIL-STD 810G) è una batteria di rigorosi test militari statunitensi concepita per il collaudo di apparecchiature da utilizzare in una varietà di condizioni o ambienti particolarmente difficili.

Effettuato in conformità a MIL-STD-810G, Method 507.5 (Aggravated), il test di resistenza all'umidità verifica i nostri dispositivi informatici al limite delle loro capacità. Come specifica lo standard MIL-STD, la temperatura per il test varia fra 30 °C e 60 °C, mentre l'umidità relativa rimane costante, al 95%. L'esecuzione completa del test richiede dieci giorni, a cicli di 24 ore, e per tutti i computer Toughbook coinvolti la capacità di funzionamento viene accertata alla conclusione del quinto e del decimo ciclo.

Anche i punti di contatto delle tastiere e di altri componenti elettrici dei computer vengono sottoposti ai testi di resistenza all'umidità, per assicurarsi che tali elementi siano meno vulnerabili ai cortocircuiti e alla corrosione.
Nonostante i requisiti MIL-STD non prevedano la necessità di testare i componenti interni, i tecnici Panasonic effettuano, a intermittenza, anche queste verifiche, in modo da garantire che i dispositivi Toughbook rimangano operativi e le loro tecnologie non vengano compromesse dagli ambienti umidi.    

Test di tolleranza alla temperatura

Per essere certi che i computer Toughbook fully rugged siano in grado di tollerare improvvisi e significativi sbalzi di temperatura, Panasonic conduce una batteria di test conformi allo standard militare MIL-STD che verificano la capacità di questi dispositivi di resistere a temperature da -16 a 93 °C.

Il Military Standard Test (MIL-STD 810G) è una batteria di test militari standardizzati negli Stati Uniti e noti in tutto il mondo per la rigorosità.

Entrambi i test, ad alta e a bassa temperatura, vengono effettuati in conformità a MIL-STD-810G, Method 501.5 e Method 502.5, Procedure I (Storage), Procedure II (Operational) e Procedure III (Tactical – Standby to Operational). Nel caso di Panasonic, il test a temperatura elevata verifica se ogni unità è in grado di operare a 60 °C e può tollerare di essere esposta a 71 °C e funzionare successivamente. Il test a bassa temperatura accerta se il computer portatile riesce a funzionare normalmente a una temperatura di -70 °C e può sopravvivere all'esposizione a una temperatura di -16 °C. Per superare il test, dopo queste prove ogni unità deve funzionare normalmente.

Panasonic effettua anche un test di resistenza allo shock termico, per la conformità agli standard MIL-STD-810 G (Method 503.5, Procedure I). Durante questa verifica, l'unità deve completare tre cicli, nel corso dei quali la temperatura ambientale passa da valori elevati (93 °C) a molto bassi (-16 °C, un solo ciclo). Per superare la prova, l'unità deve avviarsi e funzionare come di consueto dopo l'esposizione ai cicli di shock termico. I prodotti da testare passano da ambienti molto caldi a molto freddi entro un minuto, in base alle loro dimensioni. Per i prodotti più grandi, che richiedono attrezzature di movimentazione manuale, lo spostamento può richiedere più tempo.

Di recente, MIL-STD-810G ha messo a punto un nuovo test di congelamento/scongelamento che Panasonic ha inserito nella propria batteria di test di resistenza alla temperatura. Questo test viene condotto sui modelli Toughbook fully rugged, in conformità a MIL-STD-810G, Method 524, Procedure III (Rapid Temperature Change).

Oltre ai test relativi alle temperature esterne, i dispositivi Toughbook devono superare anche test interni, non previsti dallo standard MIL-STD. Questa fase di verifica è denominata Highly Accelerated Life Test (HALT) ed è una metodologia di stress-test che mira a raccogliere informazioni sull'affidabilità dei prodotti. I tecnici Panasonic monitorano le prestazioni dei modelli Toughbook fully rugged in un intervallo di diverse settimane, durante i cicli ad alta e bassa temperatura. Il monitoraggio delle prestazioni nel tempo e in condizioni di stress estremo consente di identificare tutti i componenti che non soddisfano i requisiti e di svilupparli ulteriormente prima che inizi la produzione.

Test di resistenza alla pressione

Con questi test Panasonic verifica la resistenza alla pressione, sia fisica che atmosferica, dei modelli Toughbook. La linea di computer portatili Toughbook viene utilizzata nell'aeronautica civile e militare, dove in particolare per gli elicotteri dei servizi di emergenza è vitale poter intervenire nonostante l'esposizione agli effetti variabili della pressione atmosferica. I modelli business rugged devono essere abbastanza resistenti da tollerare la pressione di schiacciamento dei treni affollati di pendolari e degli oggetti posizionati inavvertitamente su di loro.

I tecnici Panasonic verificano la tolleranza alla pressione atmosferica assicurandosi che i computer portatili fully rugged siano in grado di funzionare adeguatamente a un'altitudine di 4.572 m, ovvero al valore più elevato possibile specificato dal test MIL-STD-810G, Method 500.5, Procedure l (Storage) e ll (Operation) per gli aerei da trasporto militari.

I tecnici Panasonic inoltre mettono alla prova la capacità dell'intera gamma di prodotti Toughbook di resistere alla pressione fisica esercitata sul case. I case dei Toughbook, realizzati completamente in magnesio, sono 20 volte più solidi di quelli equivalenti in plastica ABS e, di conseguenza, risultano perfetti per proteggere lo schermo LCD. Poiché quest'ultimo rappresenta un componente essenziale e costoso di ogni notebook, i case Panasonic sono concepiti per assorbire livelli significativi di pressione fisica proprio per proteggere il display e riducono efficacemente il tasso di guasti, aumentando allo stesso tempo la produttività del dispositivo.

I notebook business rugged vengono testati per accertarsi che possano resistere a 100 kgf di pressione diretta. Per applicare la pressione ad aree diverse del case, si utilizzano apparecchiature robotiche. In questo modo ci si assicura che le aree normalmente più esposte al rischio di crepe e rotture, come gli angoli, vengano testate a sufficienza e si eliminano eventuali zone deboli nelle soluzioni Panasonic.

I test di resistenza alla pressione non riguardano solo i case, ma coprono anche i componenti interni, a un livello superiore al Military Standard Test (MIL-STD 810G). 

Test di resistenza alle interferenze elettromagnetiche (EMI) e di compatibilità elettromagnetica (EMC)

L'energia elettromagnetica (EMC) è in grado di disturbare il funzionamento dei dispositivi elettronici, quindi l'interferenza elettromagnetica generata da questi ultimi rappresenta un problema piuttosto grave per le apparecchiature elettroniche ultrasensibili. Benché le emissioni elettromagnetiche normalmente causino solo fastidi, talvolta possono rivelarsi letali, se ad esempio interferiscono con il funzionamento di apparecchiature salvavita o di tecnologie delicate sugli aerei.

I computer portatili Toughbook Panasonic sono stati progettati per la conformità ai requisiti degli standard di test militari statunitensi MIL-STD-416F (necessaria, fra l'altro, per le apparecchiature utilizzate dal Dipartimento della Difesa USA) in termini sia di emissione elettromagnetica, sia di sensibilità a quest'ultima, al fine di prevenire emissioni di interferenze potenzialmente dannose e consentire a tutti i modelli Toughbook di operare con efficacia quando si trovano molto vicino ad altri dispositivi.

Sui computer portatili Toughbook fully rugged, Panasonic e terze parti effettuano una batteria di 10 test per verificare la conformità EMI ed EMC in un'ampia varietà di frequenze di radiazioni elettromagnetiche.

Test IP65 e IP54 sulla protezione dalla penetrazione di acqua e polvere

Nei computer portatili e nei tablet, solitamente la protezione dalla penetrazione (IP, Ingress Protection) viene classificata in riferimento a standard internazionali. Lo standard Ingress Protection Rating (IP65), noto anche come International Protection Rating, viene pubblicato dalla Commissione Elettrotecnica Internazionale (IEC) e classifica il livello di resistenza fornita da un prodotto contro l'infiltrazione di acqua e polvere in alloggiamenti elettrici e case meccanici. IP65 mira a fornire informazioni affidabili sul livello di protezione offerto da un dispositivo rispetto a un regime di test standardizzato.

I nostri computer Toughbook fully rugged hanno conseguito la certificazione IP651 per la resistenza alle particelle e la resistenza ai liquidi. IP65 garantisce che il prodotto è conforme alle specifiche IP per la protezione contro la polvere e l'acqua. Nella dicitura "IP65", la prima cifra (6) si riferisce alla resistenza alla polvere, mentre la seconda (5) indica il livello di protezione dai liquidi. In pratica, se un computer è certificato IP65, ciò significa che è possibile spruzzarvi sopra del liquido da qualsiasi direzione senza comprometterlo o danneggiarlo in alcun modo. L'assegnazione di cifre più elevate attesta un livello di protezione superiore. Pertanto, un prodotto conforme a IP65 offrirà una protezione contro la polvere e l'acqua migliore di un dispositivo IP54.

1 Testato da un laboratorio terzo indipendente nazionale conformemente agli standard MIL-STD-810G Method 516.6 Procedure IV for Transit Drop e IEC 60529 sezioni 13.4, 13.6.2, 14.2.5 e 14.3 per IP65.

Test della connettività wireless

Panasonic, per garantire alla gamma Toughbook un livello di qualità, affidabilità e prestazioni senza confronti, controlla e monitora costantemente il processo dei test wireless.

L'azienda ha investito milioni di euro in ricerca e sviluppo, sperimentazione e realizzazione di strutture all'avanguardia, dedicate ai test wireless. Ad esempio, la nostra camera anecoica situata a Kobe, in Giappone, è una delle più grandi al mondo.

Le camere anecoiche vengono progettate in modo da assorbire tutti i riflessi sonori o le onde elettromagnetiche: in sostanza, si tratta di ambienti privi di eco.  L'assenza di eco è importante perché, se suoni esterni o segnali radio interferissero nella camera, si otterrebbero risultati falsati.

La nostra camera anecoica all'avanguardia riesce a bloccare qualsiasi segnale radio o interferenza indesiderata. Questa capacità crea un ambiente controllato ideale per verificare l'effetto delle radiofrequenze (RF) sui prodotti wireless Toughbook. I test eseguiti nella camera avvengono via etere (OTA, Over The Air) e includono le misurazioni della sensibilità isotropica totale (TIS, Total Isotropic Sensitivity) e della potenza totale irradiata (TRP, Total Radiated Power).

I test della connettività wireless inoltre si svolgono in presenza di alte e basse temperature, pioggia e altri ambienti comuni nel mondo reale. Le prove effettuate in questi test mirano a valutare le prestazioni dei driver, quelle del software di gestione della connessione e le condizioni variabili dell'ambiente e della rete che gli utenti incontrano normalmente durante i loro spostamenti.

I tecnici Panasonic si avvalgono dei risultati dei test nella camera anecoica a supporto delle fasi di progettazione dei dispositivi Toughbook, al fine di ottimizzarne le prestazioni wireless. Tali risultati consentono di individuare più facilmente le aree critiche e affrontarne i problemi prima di finalizzare e approvare i progetti dei nuovi dispositivi per la produzione.

Sottoponendo Toughbook a questi test rigorosi e complessi, Panasonic riesce a produrre computer portatili rugged resistenti, coerenti e affidabili per una molteplicità di settori, dove offrono prestazioni eccezionali nelle condizioni ambientali più diverse.