• AU-EVA1
    Telecamera cinematografica compatta

Tutti i superpoteri della nuova Panasonic EVA1 nella testimonianza del videomaker professionista Alberto Bedin

Panasonic ha annunciato, tra l'altro, un aggiornamento del firmware per la telecamera cinematografica compatta EVA1 che, fra i numerosi miglioramenti, consentirà ad esempio la registrazione mediante codec ALL-I e la produzione RAW.

Grazie a questo aggiornamento gratuito, disponibile dalla fine di marzo 2018, la telecamera con sensore Super 35 mm offrirà la compressione ALL-Intra Panasonic 1 per la registrazione integrata, l’output RAW2, la registrazione Time-Lapse, nonché il nuovo codec interlacciato HD 422 per applicazioni televisive.

Inoltre, diventerà possibile gestire la telecamera da remoto tramite dei controller cablati da terze parti, che permetteranno sia di regolare la messa a fuoco e il diaframma, adattandoli a varie opzioni ottiche, sia di controllare lo zoom servoassistito cinematografico compatto Canon.

La nuova versione supporta anche sei obiettivi ART Sigma4.

La clonazione del segnale LCD su HDMI (parziale, a differenza dell'SDI) e la disponibilità di indicatori aggiuntivi per la schermata home andranno entrambi a migliorare il monitoraggio della telecamera. Per ottimizzare ancora di più il flusso di lavoro, Panasonic ha ulteriormente aggiunto la capacità di produrre dati ausiliari per RAW, come il codice temporale, il flag RAC e persino i metadati VANC su SDI.

Dal momento del rilascio agli ultimi mesi del 2017, l’AU-EVA1 è stata impiegata su vasta scala per registrare film indipendenti, spot pubblicitari, documentari ed eventi live. Dotata di supporto EF nativo e PL di terze parti opzionale, la telecamera EVA1, con il suo fattore di forma ridotto, è l’ideale per le applicazioni su droni e gimbal, mentre le funzionalità di gestione del colore e la doppia risoluzione ISO nativa adottate per la VariCam la rendono una telecamera ausiliaria perfetta per le principali produzioni video realizzate con la VariCam.

Il case history – Testimonianza di Alberto Bedin, videomaker professionista

EVA1 sta riscuotendo notevole interesse tra i professionisti della produzione video televisiva, cinematografica e corporate, fin dal lancio dello scorso autunno. Diverse sono le testimonianze d’uso da parte di professionisti che hanno già avuto modo di testarne le straordinarie funzionalità tecniche e ciò che in generale emerge è il fattore chiave di una telecamera che sa adattarsi perfettamente alle diverse esigenze tecniche, a specifici obiettivi e a differenti contesti di produzione video. Abbiamo raccolto la testimonianza di Alberto Bedin, videomaker professionista titolare dell’omonima società, che ha acquistato la Eva1 – ha esordito – “Per fare quel salto di qualità che ogni videomaker vorrebbe fare”, dovendo avviare diversi progetti per importanti committenti internazionali.

Il videomaker racconta: “Dopo un’attenta analisi effettuata sulla EVA1 utilizzata in comparazione con telecamere di altro marchio della stessa categoria, dopo circa quattro mesi ho scelto la soluzione Panasonic, principalmente per la sua versatilità e sua la maggiore leggerezza e compattezza, tutte caratteristiche che si adattavano perfettamente alle mie esigenze e alle tipologie di lavoro che avrei dovuto portare a termine da lì a breve, essenzialmente di video di tipo commerciale”. La scelta della EVA1 è stata spinta dalle caratteristiche tecniche avanzate, a partire dalla scienza colore, elemento che la distingue nettamente da prodotti analoghi forniti da competitor. Continua Bedin: “Da alcuni mesi, infatti, è ormai lo strumento principale che utilizzo per la realizzazione di tutte le mie produzioni avendo superato nettamente le mie aspettative iniziali, messa alla prova in una lunga fase di test preliminare”.

Il videomaker ha testato la EVA1 durante la realizzazione di tre progetti: un video corporate per Carrer Bikes, eccellenza italiana nella produzione di biciclette interamente in legno; una video intervista ad una scrittrice; uno spot TV realizzato per una multinazionale.

“Nella realizzazione del video corporate per Carrer - che ha visto alla regia Giulia Fassina, e alla fotografia la stessa Giulia Fassina, insieme a me e alla produzione Luca Masarà - ho particolarmente apprezzato la pasta cinematografica della EVA1 che ha dato un sapore davvero unico alle immagini.

La collaborazione con la scrittrice e fotografa Marta Viola mi ha visto coinvolto nella realizzazione della video intervista di lancio del libro Sangue Bianco, in cui lei ha raccontato la grave malattia che l'ha recentemente colpita, con testi e fotografie. La necessità era quella di catturare una luce molto dura, quasi tagliente, facendo risaltare contrasti molto alti. La EVA1, con la propria latitudine di posa, ha permesso di rendere al meglio l’incarnato della protagonista gestendo una luce molto dura, molto cruda, sul volto e di far emergere visivamente ancora di più la forza e la tenacia del suo trascorso".

L’ultimo banco di prova è stato quello di uno spot commerciale di 30” realizzato per un brand internazionale, in un bagno e con un set dai tipici colori del brand (arancione e azzurro): "Ciò che risalta immediatamente come pregio della telecamera è l'incarnato, con un risultato molto piacevole alla vista. Anche in questa occasione posso dire che EVA1 si è dimostrata uno strumento professionale davvero all’avanguardia".

Per concludere Alberto Bedin ha dichiarato "In tutti questi test la EVA1 ha mostrato al massimo le sue potenzialità, soprattutto nella resa dei colori, tanto da diventare la telecamera di punta per tutte le mie produzioni. Oggi posso dire che la EVA1 di Panasonic è la telecamera più “cinematografica” e al tempo stesso maneggiabile, ad oggi sul mercato. Ho particolarmente apprezzato la leggerezza e la compattezza, la scienza colore e la sua versatilità di utilizzo".

<FINE>

Note per la stampa

1) Nella telecamera aggiornata troverà spazio anche una gamma più ampia di codec, quali:

  • Codec ALL-Intra 422 a 10 bit        
    • 4K / UHD fino a 30p a 400 Mbps
    • 2K / HD fino 60p a 200 Mbps
    • 2K / HD fino a 30p a 100 Mbps
  • Codec ALL-Intra per un’elevata velocità di fotogrammi
    • 4K / UHD da ca. 30p a 400 Mbps
    • 2K / HD da ca. 120p a 400 Mbps

2) L’output RAW su SDI 6G supporterà le seguenti risoluzioni e velocità di fotogrammi:

  • 5.7K RAW fino a 30p
  • CROP 4K RAW fino a 60p
  • CROP 2K RAW fino a 240p

3) Formato di registrazione interlacciato

  • FHD (1920x1080) - ALL-Intra, 100 Mbps, 10 bit, 422 a 59,94i/50i
  • FHD (1920x1080) - LongGOP 50 Mbps, 10 bit, 422 a 59,94i/50i

4) Ulteriori obiettivi ART Sigma supportati:

  • 12-24 F4 DG HSM
  • 24-70 F2.8 DG OS HSM
  • 14 mm F1.8 DG HSM
  • 30 mm F1.4 DC HSM
  • 85 mm F1.4 DG HSM
  • 135 mm F1.8 DG HSM